• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Unisciti a Romacheap su FaceBook

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 1 persone e non piace a 0 persone

Presentazione del libro di Duccio Valori “La strada sbagliata – riflessioni per un'economia al servizio della società”

il 21 Luglio 2021 - Segnalato da Ludovica Valori
|

info:
Bibliobar Roma - Lungotevere Castello
Mercoledì 21 luglio alle 19:30
Ingresso libero

Presentazione del libro di Duccio Valori “La strada sbagliata – riflessioni per un'economia al servizio della società” La politica economica italiana raccontata da Duccio Valori in questi articoli scritti tra il 2007 e il 2014 si può a ragione definire una «strada sbagliata» che ha portato a problemi tuttora irrisolti. Pubblicati originariamente sul «manifesto», su «Altreconomia» e sull’«Unità», gli articoli raccolti in questo libro sembrano scritti oggi: vi si discute, infatti, di quali soluzioni trovare alle vicende di Alitalia, di Autostrade S.p.A., di Fincantieri. Non manca un’attenta riflessione sul lavoro – considerato sempre più alla stregua di una merce – e sulle condizioni, sempre più precarie, dei lavoratori, con lo sguardo fisso verso un unico obiettivo: compiere la scelta giusta.

Il libro è stato segnalato dall'ANSA nella sezione "Un libro al giorno": "Duccio Valori, un protagonista della politica economica italiana, dirigente di grandi aziende statali, avvertì nei suoi articoli che l'economia stava prendendo una 'strada sbagliata'. Un'analisi fatta in tempi non sospetti che oggi suona quasi profetica, visto che il tempo ha dimostrato che molti dei suoi allarmi erano più che giustificati.
E' quanto emerge dalla lettura di 'La strada sbagliata - riflessioni per un'economia al servizio della società', un volume con una prefazione di Giorgio Cremaschi che raccoglie una selezione di articoli scritti tra il 2007 e il 2014 e pubblicati originariamente sul Manifesto, su Altreconomia e sull'Unità. Nei suoi contributi Duccio Valori già all'epoca segnalava aziende e zone critiche dell'economia nazionale, ed oltre. E i temi trattati sono infatti ancora oggi di strettissima attualità: si riflette, ad esempio, su quali soluzioni trovare alle vicende di Alitalia, di Autostrade S.p.A. e di Fincantieri. Temi scottanti ancora all'ordine del giorno. Non manca, infine, una riflessione sul lavoro - considerato sempre più alla stregua di una merce - e sulle condizioni, sempre più precarie, dei lavoratori. Con il perenne obiettivo di scegliere bene: per lo sviluppo economico e per la dignità del lavoro".

Duccio Valori (1941-2017), dopo la laurea in scienze delle finanze, ha lavorato dal 1964 presso l'Isco (Istituto nazionale per lo studio della congiuntura) e poi nel 1968 presso l'Efim (Ente partecipazioni e finanziamento industrie manifatturiere). Nel 1971 è diventato dirigente e poi, nel 1976, direttore del servizio studi e programmazione dell'Egam (Ente gestione attività minerarie). Nel 1977 è passato all'Eni, nel 1979 alla Samim (Società azionaria minerario-metallurgica) e nel 1980 all'Iri in qualità di condirettore centrale. Nominato presidente di Stream, la società per il multimediale della Stet, ha lasciato la carica nel 1995 per assumere il ruolo di amministratore delegato presso una società privata di progettazione di centrali a fonti rinnovabili.

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali