• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Unisciti a Romacheap su FaceBook

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 0 persone e non piace a 0 persone

Morte agli italiani!

dal 30 Gennaio 2010 al 05 Febbraio 2010 - Segnalato da Soqquadro
|

info:
sabato 30 gennaio ore 18,30
presso Spazio Vista Arte e Comunicazione
via Ostilia, 41 (Colosseo) – Roma
Per informazioni, interviste e organizzare presentazioni:
Infinito edizioni tel & fax: 06/93162414
cell: 320/3524918

Morte agli Italiani!
Il massacro di Aigues-Mortes 1893
di Enzo Barnabà
prefazione di Gian Antonio Stella
introduzione di Alessandro Natta

sabato 30 gennaio ore 18,30
presso Spazio Vista Arte e Comunicazione
via Ostilia, 41 (Colosseo) – Roma

Sarà presente l’autore

L’emarginazione sfociata in tragedia quando gli emigranti
– in questo caso in Francia – eravamo noi

Il massacro di Aigues-Mortes, che il 17 agosto 1893 costò la vita a nove operai italiani linciati da una folla inferocita, rappresenta un episodio capitale nella storia dei rapporti tra l'Italia e la Francia.

«Il libro di Enzo Barnabà è una boccata d’ossigeno. Perché solo ricordando che siamo stati un popolo di emigranti vittime di odio razzista, come ha fatto il vescovo di Padova denunciando “segni di paura e di insicurezza che talvolta rasentano il razzismo e la xenofobia, spesso cavalcati da correnti ideologiche e falsati da un'informazione che deforma la realtà”, si può evitare che oggi, domani o dopodomani si ripetano altre cacce all’uomo. Mai più Aigues-Mortes. Mai più» (dalla prefazione di Gian Antonio Stella).

«Il merito e il pregio del lavoro di Enzo Barnabà consiste nell'averci dato finalmente una precisa, puntuale ricostruzione di un fatto per tante ragioni memorabile e nell'indurci a essere vigili nella realtà di oggi» (dall’introduzione postuma di Alessandro Natta).

L’autore
Nato nel 1944, ha studiato lingua e letteratura francese a Napoli e a Montpellier e storia a Venezia e Genova. Ha insegnato lingua e letteratura francese in vari licei del Veneto e della Liguria e ha svolto la funzione di aggiornatore dei docenti di lingua francese della provincia di Imperia. A Ventimiglia ha fondato il Circolo “Pier Paolo Pasolini”. Ha svolto la funzione di lettore di lingua e letteratura italiana presso le Università di Aix-en-Provence e di insegnante-addetto culturale ad Abidjan (Costa d’Avorio), Scutari (Albania) e Niksic (Montenegro). Vive a Grimaldi di Ventimiglia. Tra i suoi libri: Fasci siciliani a Valguarnera, Teti, 1981; Contextes. Grammaire française à l'usage des Italiens, Loescher, 1994; Le ventre du python, romanzo, Editions de l'Aube, 2007; Sortilegi, racconti, Bollati-Boringhieri, 2008 (con Serge Latouche).

La presentazione è inserita nella mostra Obama – uno sguardo al futuro degli artisti: Egidio Addesse, Fabio Bedin, Marisa Bottazzi Agnesini, Emanuela Comito, Massimiliano De Santi, Daniele Faiola, Gerardo Langone, Anna Paglia, Luca Salzarulo, Angela Scappaticci, Gloria Tranchida. La mostra presenta opere che provano ad immaginare i possibili cambiamenti mondiali che il nuovo presidente USA può realizzare e che idealmente raffigura

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali