• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Unisciti a Romacheap su FaceBook

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 0 persone e non piace a 0 persone

Venerdì 5 gennaio, h 17.00 Palazzo Madama sede del Senato della Repubblica

dal 13 Dicembre 2017 al 22 Dicembre 2017 - Segnalato da Cristiana
|

info:
Le prenotazioni devono pervenirci entro e non oltre il 22 dicembre 2017, scrivendo un SMS al curatore dell’evento Cristiana 3315632913, o inviando una mail a rome4ucristianaberto@gmail.com indicando data e titolo della visita

Venerdì 5 gennaio, h 17.00 Palazzo Madama sede del Senato della Repubblica Palazzo Madama sede del Senato della Repubblica
Visita guidata del palazzo con apertura “straordinaria” delle sontuose sale, oggi sede del Senato della Repubblica Italiana
Quando: Venerdì 5 gennaio, h 17.00
Per poter accedere a Palazzo Madama occorre comunicare i propri dati anagrafici e numero di documento, di ogni singolo partecipante, al momento della prenotazione. Le prenotazioni devono pervenirci entro e non oltre il 22 dicembre 2017, scrivendo un SMS al curatore dell’evento Cristiana 3315632913, o inviando una mail a rome4ucristianaberto@gmail.com indicando data e titolo della visita, dati anagrafici e numero di documento di tutti coloro che intendono partecipare alla visita, indirizzo mail e un numero di cellulare su cui potervi contattare in caso di necessità.
*La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma e per essere ricontattati in caso di variazioni.
*Non è consentito l’accesso a bambini piccoli (sotto gli 8/9 anni); vi preghiamo di segnalare in anticipo eventuali problemi e/o richieste particolari in modo da poter avvertire l’ufficio visite di Palazzo Madama.
*L’elenco completo con i dati anagrafici dei visitatori (cognome, nome, luogo e data di nascita, n. di un documento di riconoscimento), verrà da noi comunicato entro e non oltre il 22 dicembre 2017, all'ispettorato di Pubblica Sicurezza del Ministero.
*Si fa presente che, qualora dal suddetto controllo della P.S. dovesse emergere che qualche visitatore risulti non accreditabile, il Ministero si vedrà costretto ad inibirne l’accesso.
*Si precisa che imprevedibili impegni istituzionali legati all’attività di Governo potrebbero impedire lo svolgimento della visita. In tal caso sarà cura del Ministero comunicare in tempo utile l’impedimento e concordare contestualmente una nuova data.
Contributo per partecipare alla visita guidata: gratuito.
Diritti di prenotazione: 5 euro (adulti e bambini) necessari per avere conferma della prenotazione.
Accoglienza e registrazioni: dalle ore 16.30 in Corso del Rinascimento angolo Via degli Staderari. L’accesso a Palazzo Madama avverrà alle h 17.00 in punto (ingresso in Piazza della Costituente, Via degli Staderari, cancello metallico dietro la fontana), chi arriverà in ritardo non riuscirà ad accedere all’interno del Palazzo, i visitatori dovranno esibire un documento di riconoscimento alla portineria del palazzo.
Durata della visita: 1 ora e 30 minuti circa.
Divieti e raccomandazioni:
-E’ raccomandata l’adozione di un abbigliamento consono, agli uomini adulti è richiesto di indossare giacca e cravatta.
-All’interno del Palazzo non è consentito l’uso di telecamere, macchine fotografiche e cellulari.
-Non è consentito l’accesso di bagagli al seguito dei visitatori, anche di piccole dimensioni.

Descrizione:
Il terreno sul quale venne edificato palazzo Madama fu ceduto nel 1478 dai monaci dell'Abbazia imperiale di Farfa alla Francia, che cercava un luogo ove ospitare i pellegrini francesi a Roma.
Nel 1505 il cardinale Giovanni de’ Medici, figlio di Lorenzo il Magnifico e futuro papa Leone X, decise di acquistarlo; il palazzo venne restaurato su progetto di Giuliano di Sangallo. Nel 1534 l'edificio fu ereditato da Alessandro de' Medici. Quando questi morì, nel 1537, venne assegnato in usufrutto alla moglie Margherita d'Austria, detta la "Madama" (da cui il palazzo prende il nome), figlia naturale di Carlo V e duchessa di Parma e Piacenza, che vi pose la sua residenza.
Nel Seicento vennero effettuati notevoli lavori di ristrutturazione che conferirono all’edificio l’aspetto attuale: una facciata barocca, progettata da Paolo Marucelli e ultimata nel 1642. Altre trasformazioni si ebbero sotto Benedetto XIV, che nel 1755 lo acquistò, destinandolo a sede del Governatorato. Nella seconda metà del XIX secolo, durante il pontificato di Pio IX, vi fu trasferito il Ministero delle finanze. Nel febbraio del 1871 l’edificio venne scelto come sede del Senato del Regno.
Attualmente a palazzo Madama hanno sede l'Aula, alcuni Gruppi parlamentari, gli uffici della Presidenza e del Segretariato generale.

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali