• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Unisciti a Romacheap su FaceBook

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 0 persone e non piace a 0 persone

Il coraggio dell'abbandono

dal 30 Maggio 2015 al 12 Luglio 2015 - Segnalato da Galleria d'arte FABER
|

info:
Dal 30 maggio al 12 luglio 2015
Martedì-sabato 10:00-19:30 Domenica su appuntamento

Galleria d'arte FABER
Via dei Banchi Vecchi 31, 00186 Roma | tel 06 68808624
www.galleriadartefaber.com | galleriadartefaber@libero.it

Arianna Matta – Giulia Spernazza
“Il coraggio dell'abbandono”

Vernissage sabato 30 maggio 2015, ore 18.00

Sabato 30 maggio presso la galleria d’arte FABER aprirà la mostra delle artiste Arianna Matta e Giulia Spernazza dal titolo “Il coraggio dell'abbandono”.
Una scelta,quella della bipersonale Matta-Spernazza, che si inserisce in una ricerca del valore estetico tramite la purezza della pittura; ma soprattutto una proposta dal forte impatto artistico ed emotivo.
I dipinti di Arianna Matta condensano un sentire generalizzato di insicurezza, instabilità e solitudine, ritraggono spazi abbandonati e periferie urbane estraniati dal loro contesto e proposti in un isolamento quasi metafisico.
La gestualità accentuata, l'impasto molto diluito degli olii, i contrasti monocromatici tra chiari e scuri, delineano una visione liquida della realtà che scaturisce da un'intensa energia creativa.
La cifra stilistica di Giulia Spernazza, muovendosi nell'ambito di una figurazione ai limiti dell'astrazione, si traduce in uno stato emozionale di completa fusione con la natura.
Il processo pittorico lento e dilatato e l'uso tonale del colore, attraverso uno studio dello spazio che tende alla sintesi, donano un senso poetico a luoghi immaginati.
In queste atmosfere rarefatte sembrano volteggiare le sculture in cera, legno e tufo;figure umane appena accennate perse in eteree visioni paesaggistiche.

A cura di Tomoko Asada e Cristian Porretta.

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali