• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Unisciti a Romacheap su FaceBook

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 0 persone e non piace a 0 persone

“Il Circo Massimo: dall’epica pagana ai bagliori del cristianesimo”

il 13 Ottobre 2013 - Segnalato da Donatella Cerulli
|

info:
Domenica 13 ottobre 2013 - Ore 10.30
Prenotazione obbligatoria
Durata: 2 ore circa
Quota di partecipazione
Intero: € 7,00 - Ridotto: ragazzi (da 10 a 18 anni) € 4,00 - Bambini: gratis
Ingresso al Monumento: gratis
Appuntamento: Ore 10.30 - Via Ara Massima di Ercole, angolo Via dei Cerchi
Info e prenotazioni: Tf. 392 8561992 - Email: cerullidonatella@gmail.com

Un viaggio nella Storia e nella Tradizione di Roma, dal Pagus delle Origini alla Caput Mundi dell’Impero, sino agli albori della Cristianità.
Il Circo Massimo, il più antico circo romano, fu realizzato da Anco Marzio, IV Re di Roma, o da Tarquinio Prisco, V Re di Roma, nel VII secolo a.C. nella Valle Murcia, dove si celebravano corse di cavalli e di asini in onore del misterioso dio Consus fin dall’epoca arcaica, quando tutta l’area pianeggiante lungo questa riva del Tevere era già abitata ancor prima della Fondazione. In quei tempi remoti il sentimento religioso compenetrava ogni aspetto della vita quotidiana, e gli uomini concepivano quanto li circondava come un microcosmo nel quale tutto accade e si svolge come nel macrocosmo, anche le feste e i giochi. Per questo il Circo era concepito come una rappresentazione dell’Universo e dei suoi ciclici rinnovamenti.
La Valle Murcia, compresa tra le alture del Palatino e dell’Aventino, è dunque teatro di tremila anni di storia e tradizione di Roma: dalle prime aggregazioni di popoli locali con genti asiatiche e greche al famoso “Ratto delle Sabine”, dai fastosi giochi circensi di età imperiale al decadimento degli anni oscuri del Medioevo, fino agli stravolgimenti dell’Ottocento e del Novecento quando, in occasione della costruzione della nuova via del Circo Massimo, l’area diviene il grande prato che vediamo tuttora. Oggi il Circo Massimo gode di una rinnovata popolarità grazie allo svolgimento di grandi manifestazioni, soprattutto concerti e spettacoli, continuando così una tradizione che va avanti da ben tremila anni.

A cura dell’Associazione Culturale IO ROMA
La visita è guidata dalla dott.ssa Donatella Cerulli, storica e giornalista

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali