• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Unisciti a Romacheap su FaceBook

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 0 persone e non piace a 0 persone

"Capricci e Finzioni"

dal 16 Gennaio 2006 al 31 Gennaio 2006 - Segnalato da Centro Informagiovani
|

info:
evento gratuito

Le opere saranno in mostra presso il Centro Informagiovani di via greve (zona Villa Bonelli-Magliana) nei mesi di gennaio 2006
orario:
dal lunedì al sabato 11.00-18.00
chiuso mercoledì e domenica

mostra di incisioni dal titolo "Capricci e Finzioni" dell'artista Mario Mei.

Attraversare la realtà e oltrepassare gli specchi dell’imitazione. Porsi di fronte alla natura con il piglio di chi cerca l’anima visionaria, di esperienze apparentemente comuni.

Così si arriva, in questo allestimento di stampe, a percorrere un viaggio nella forma del mito e della visione, resi come presupposti fondamentali,della coscienza interiore.

Sogno e visione sono concetti presenti nelle acqueforti e nelle acquetinte presentate alla mostra, dove il mito favolistica di alcune fiabe storiche, assumono una valenza onirica, e la realtà viene vista con un’ottica di visione possibile, costruita su immagini che vivono, al contrario di quanto potrebbe sembrare, all’interno del nostro inconscio; così immagini figurativamente riconoscibili e comuni diventano simboli di un mondo illusorio riflesso stesso dell’apparente realtà.



Gli “scherzi” o “capricci”, rappresentano delle scene allegoriche legate al mondo del teatro: alla funzione primitiva della rappresentazione scenica, quella funzione che appartiene alla sfera del rituale sacro, e della finzione magica.



MARIO MEI incisore e pittore, si diploma al Liceo Artistico ed all’Accademia di Belle Arti cercando un percorso coerente con il linguaggio della visione onirica narrativa, e dirigendo l’attenzione della propria ricerca all’interno del mondo dell’inconscio. Miti,simboli,visioni ancestrali, sono rappresentate in una figurazione che rimane coerente con il principio espresso dalla poetica surrealista:



“La cosa eccezionale nel fantastico è che il fantastico non esiste, tutto è reale.”Andrè Breton

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali