• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Unisciti a Romacheap su FaceBook

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 0 persone e non piace a 0 persone

Convegno: Detenzione e tortura a carico di minori. Il caso dei minori palestinesi e kurdi nelle carcei israeliane e turche

il 28 Maggio 2011 - Segnalato da Giulia Galluccio
|

info:
Per informazioni, scrivete a : info@europalevante.it
Telefono: 06 97845557
Oppure a : sguardosulmedioriente@gmail.com
Telefono: 338 62 59 020

Sabato 28 maggio
9.00-18.00
Palazzo Valentini (Via IV Novembre, 119/a - Sala di Liegro, Roma).

Il Convegno – che è promosso dall’Associazione Umanitaria Medici contro la Tortura Onlus, in collaborazione con la Rete Romana di Solidarietà con il Popolo Palestinese, UIKI Onlus ed Associazione Europa Levante – intende portare all’attenzione dell’opinione pubblica l’ignominiosa pratica di detenzioni arbitrarie e di torture attuata a carico anche di minori in due Stati mediterranei quali Israele e Turchia, che pure ambiscono a far parte dell’Unione Europea.

Nell’ambito del conflitto israelo-palestinese e della questione kurda in Turchia, la detenzione dei minori – imprigionati spesso nelle stesse carceri degli adulti – e la loro tortura sono gli strumenti che i militari impiegano secondo un’accorta strategia per demolire psicologicamente la capacità di resistenza delle popolazioni e tenerle sottomettesse. Questa strategia ha conseguenze incalcolabili per i traumi al minore e alla sua comunità e perché per l’accumulo di sentimenti di odio e di vendetta che provoca nelle vittime rischia di compromettere gravemente la capacità di intere generazioni di costruire un futuro di pace e di armonia.

Il convegno, aperto a tutta la cittadinanza e rivolto in particolare alle scuole superiori, si pone specificamente 4 obbiettivi:

1) documentare la premeditata azione di annientamento psicologico, fisico e sociale dei minori delle comunità da sottomettere, attuata dagli eserciti israeliano e turco,
2) offrire strumenti di valutazione legale, psicologica e clinica che consentano di apprezzare nella loro gravità la portata e gli effetti della tortura, e indicare gli obblighi dei paesi che hanno firmato accordi internazionali contro tale pratica,
3) promuovere nelle scuole progetti di studio e attivare relazioni e scambi tra i giovani studenti delle diverse comunità,
4) valutare come le istituzioni italiane ed europee possano dare effettiva attuazione alle risoluzioni dell’ONU sulla difesa dei Diritti Umani dei Minori mediante indagini conoscitive, iniziative politico-legali ed ogni altra misura utile per far cessare la sistematica violenza in atto sulle nuove generazioni palestinesi e kurde.

Il seminario inizierà con l’esame della situazione nei due paesi considerati, che sarà documentata da autorevoli testimoni: Defence for Children International – Palestine, Reyhan Yalçindaǧ Baydemir e Human Right Foundation of Turkey che seguono da vicino la resistenza kurda. Saranno quindi esaminati dal punto di vista clinico e terapeutico i traumi dalle conseguenze inestinguibili delle torture, per poi prendere in considerazione come queste gravi violazioni dei diritti umani e dei diritti del fanciullo siano inquadrabili sotto il profilo giuridico. Saranno quindi chiamate sia la società civili che le istituzioni a livello nazionale ed europeo a pronunzia

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali