• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Aggiungi Romacheap alla tua home page di google

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 0 persone e non piace a 0 persone

"Letterati unici" di Emiliano Manari

dal 07 Luglio 2017 al 01 Settembre 2017 - Segnalato da Emi
|

info:
Galleria Gallerati, via Apuania 55, Roma - inaugurazione 7 luglio 2017, ore 19:00-22:00

"Letterati unici" di Emiliano Manari La ricerca dell’autore prende le mosse dalla riflessione sulla formidabile potenzialità artistica della letteratura e sull’innegabile forza della
parola scritta. È un'arte che ha una possibilità di diffusione che attraversa il tempo e raggiunge qualsiasi latitudine. Un’opera letteraria
può avere milioni di fruitori in varie parti del mondo, in varie epoche, e avvicinarsi a tipologie di persone molto diverse per contesto
culturale, sociale e politico. Inoltre ogni singolo individuo ha una sua personale lettura di una determinata opera. Il fenomeno della lettura
include quindi una infinità di combinazioni. Con questa mostra, concepita come un omaggio alla letteratura, Emiliano Manari, artista che
ha come base lo studio della percezione visiva, ha voluto raffigurare queste infinite variabili. Il ritratto di quattro grandi scrittori a lui cari,
Edgar Allan Poe, Franz Kafka, Virginia Woolf, Stendhal, di epoche, culture e provenienze diverse, viene creato attraverso il calco di una
matrice in legno – un processo simile alla xilografia – con una tiratura di cento esemplari per ogni autore, creando dei multipli, con la
particolarità però che ognuno è diverso all’altro, dunque unico. Ogni ritratto viene riprodotto tramite tempera o acrilico, con colori diversi
su varie tipologie di tessuto, dunque abiti, indumenti sportivi, tovaglie e stoffe utilizzate dai proprietari più disparati per diversi fini,
evocando così le molteplici combinazioni legate alla potenzialità della letteratura. Il fascino dell'opera è rappresentato non solo
dall'unicità del singolo ritratto, ma anche dall’intrecciarsi delle memorie: quella evocata dall’immagine dello scrittore e il passato denso
di storie di cui la stoffa è portatrice. Manari, anche in questi ultimi lavori, continua la sua ricerca avviata da anni sull’utilizzo del tessuto
come principale materiale, coniugandolo in questo caso con il vissuto che ogni singolo pezzo di stoffa porta con sé. (Sarah Palrmo)

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali