• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Aggiungi Romacheap alla tua home page di google

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 0 persone e non piace a 0 persone

L'oltre, l'altro e l'altrove

dal 06 Aprile 2017 al 29 Aprile 2017 - Segnalato da MAC Maja Arte Contemporanea
|

info:
via di Monserrato 30 - 00186 Roma
Tel. +39 06 68804621
Orari: martedì - venerdì h. 15-20, sabato h. 11-13 / 15-19:30
Ingresso libero

L'oltre, l'altro e l'altrove Nel mese di aprile la MAC Maja Arte Contemporanea ospita la collettiva dal titolo "L'oltre, l'altro e l'altrove", collaborando per la prima volta con gli artisti Veronica Della Porta, Olivier Fermariello e Gianfranco Toso, di cui si espongono rispettivamente sei fotografie e tre dipinti.

Negli scatti in bianco e nero di Veronica Della Porta il paesaggio quotidiano fa un passo indietro per lasciare spazio alla materia architettonica che diviene protagonista silenziosa e al contempo vibrante. Il superfluo viene escluso in un processo di rimessa a fuoco dove l'artista analizza l'architettura nel dettaglio per spingersi oltre per sottrazione. La scelta accurata dei materiali e il tipo di carta utilizzata per la stampa, in un'unica tiratura, esaltano la fotografia rendendola affine ad un'opera su carta.

Ispirandosi al genere del ritratto di famiglia degli inizi del secolo scorso, Olivier Fermariello presenta alcuni scatti della serie "Air de famille". La relazione di complicità, tra distanza formale e intimità, che lega il fotografo alle figure dei propri nonni, è l'inizio di un discorso ed un pretesto emotivo attraverso il quale la forza del mezzo fotografico esce fuori con una rinnovata energia, dove l'oltre, l'altro e l'altrove balzano allo sguardo annullando il tempo e lo spazio. L'espediente della messa in scena e il particolare tipo di relazionalità con l'"Altro", consentono al fotografo italo francese, da sempre diviso tra culture diverse, di recuperare l'album fotografico delle sue origini.

Gianfranco Toso indaga la creazione della forma come tensione ad una dimensione metafisica dell'immaginazione. Strumento di ricerca sono le forme della geometria, intesa allo stesso tempo come misura della terra e contemplazione del trascendentale. Tali forme, non immediatamente percepibili dai sensi, sono individuabili soltanto attraverso una conoscenza interiore. Le pure, precise relazioni che operano tra le figure geometriche si spingono ad identificare il concetto di perfezione ultraterrena, muta e assoluta.

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali